sabato 29 marzo 2008

Stufato al Cannonau

Oggi vi propongo un classico stufato di manzo,con il suo interno impreziosito,da dei bastoncini di verdure e lardo che in cottura faranno in modo che la carne non si asciughi eccessivamente,lasciando il cuore umido e profumato.

Stufato al Cannonau

Ingredienti
1Kg cappello del prete
500 ml di Cannonau
100 g fondo bruno
2 carote
2 coste di sedano
1 cipolla fresca
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto odoroso (rosmarino,salvia,alloro,mirto)
1 cucchiaio di farina
Lardo di colonnata
Sedano rapa
Cicoria selvatica
Olio evo
Sale e pepe

Preparazione
Con l’aiuto di un ago lardellatore,steccare la carne con bastoncini di carota,sedano rapa,lardo di colonnata e qualche costa di cicoria selvatica,parare ai lati la carne e legarla con dello spago da cucina,passare la carne nella farina,scuotere in modo da eliminare l’eccesso e passare in un tegame caldo,unto con un filo d’olio evo,far rosolare per bene,togliere la carne,scolare il grasso in eccesso e unire un battuto di carota,sedano,cipolla fresca e aglio,far rosolare per bene insieme al mazzetto odoroso ben legato con spago da cucina,unire la carne,insaporire con sale e pepe,alzare la fiamma e bagnare con il vino rosso,passare il tegame in forno a 160-170° per circa 2 ore,girando di tanto in tanto la carne.
A questo punto tirare via la carne e il mazzetto odoroso,frullare con l’ausilio di un frullatore ad immersione il fondo di cottura,versarlo su di una padella pulita e farlo ridurre a fuoco basso,con l’aggiunta del fondo bruno,intanto eliminare dalla carne lo spago e con un coltello ben affilato tagliare a fette non troppo spesse lo stufato.
Impiattare mettendo le fette di carne su un lato del piatto,nappare con il fondo ristretto e accompagnare con patate arrosto con salvia e rosmarino.

10 commenti:

Aiuolik ha detto...

Mi ha ricordato il nostro manzo ubriacato nel cannonau, buonissimo!
Ciao chef e buona domenica!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ottima ricetta !!! Grazie Mille!!!
Laura

Anonimo ha detto...

Passione Culinaria blog; certo e si vede. Saporito "mariage" tra vino e carne, sapientemente presentato! Un tocco di semplice e di mediterraneo.. Universalità di un piatto senza tempo.
S.Buso
UnBuonBicchiere.it

Chef Vellino ha detto...

Aiuolik,ottimo anche quello,grazie d'avermelo ricordato.

Laura,grazie,sei sempre la benvenuta.

Stefano, grazie per le belle parole spese, che dire ne sono lusingato, inoltre vorrei aggiungere che mi fa molto piacere, d'essere riuscito a far trasparire nei miei piatti tutta la passione che ci metto nel prepararli.
P.S. Grazie per il link.

caravaggio ha detto...

grazie il tuo stufato è doc,adoro gli stufati e stò costatando che non molti lo propongono ,non perdiamo questa tradizione che è tutta italiana dal nord al sud buona giornata

dolcienonsolo ha detto...

Ottimo lo stufato e quelle patatine poi...

anna ha detto...

Adoro sia il cannonau che gli stufati...connubio perfetto baci

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

E' difficile per chi non è uno sceff, anche se me l'hai scritto nella mia domanda!
Grazie!

Chef Vellino ha detto...

Ma dai non è mica difficile basta seguire la ricetta,inoltre se non sai come lardellare la carne puoi fare a meno viene ottima ugualmente.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails