giovedì 26 giugno 2008

Oggi seppie

Un mio caro amico mi ha procurato delle bellissime seppie di piccola pezzatura che ho utilizzato per fare due primi piatti, che oggi propongo anche a voi, come al solito vi ricordo che più un piatto è semplice e più di qualità devono essere le materie prime che andremo ad utilizzare.


Risotto con le seppie

Ingredienti per 4 prs
220 g riso carnaroli d’Isola della Scala VR
80 g piselli freschi
2 seppie piccole con le uova
1 cipollotto fresco
1 bicchiere di Vermentino di Gallura
1l di fumetto
Prezzemolo
Olio evo
Sale e pepe

Preparazione
Pulite le seppie, conservando le uova che in questo periodo si trovano facilmente, una volta pulite adagiatele sul tagliere e dategli qualche colpetto con un coltello pesante dalla parte opposta alla lama, questo farà in modo che la seppia resti tenere in cottura.
In una padella facciamo imbiondire il cipollotto con un filo d’olio evo a fuoco basso, in modo che si cuocia per bene a questo punto uniamo le seppie tagliate a listarelle, insaporiamo con sale e pepe e facciamo rosolare per bene a fuoco vivo, uniamo il riso, lo facciamo tostare per bene e sfumiamo con il vino, lasciamo evaporare e portiamo a cottura con il fumetto.
A metà cottura uniamo i piselli, che essendo freschi si cuociono molto velocemente.
A cottura ultimata uniamo le uova, mescoliamo per bene, tiriamo via dal fuoco e mantechiamo con un filo d’olio evo il prezzemolo finemente tritato e una macinata di pepe.

Spaghetti al nero di seppia


Ingredienti per 4 prs

350 g Spaghetti di Gragnano
2 seppie piccole con il nero
2 cucchiai di composta di pomodorini confit
1 bicchiere di Vermentino di Gallura
1 spicchio d’aglio
Olio evo
Basilico
Sale e peperoncino

Preparazione
Lessate in abbondante acqua salata gli spaghetti, intanto preparate la salsa, partendo dalle seppie che andranno curate come descritto sopra.
In una padella calda far colorare uno spicchio d’aglio con dell’olio evo e del peperoncino fresco, una volta dorato eliminare l’aglio e unire le seppie, insaporite con il sale e fate rosolare a fuoco vivo, spruzzate con il vino e lasciate evaporare, unite un cucchiaio di composta di pomodorini confit, allungate con un mestolo d’acqua di cottura della pasta ed unite anche la sacca del nero e fate ridurre la salsa.
Scolate gli Spaghetti e fateli saltare nella padella con la salsa.
Servite con un filo d’olio, una foglia di basilico e il resto della composta che se non avete potete sostituire con dei pomodori confit.

5 commenti:

Cuocapercaso ha detto...

Nicolo' io adoro il risotto in genere, poi a quello di pesce non resisto proprio! bravo!! hai ragione, con ottimi ingredienti tutto è possibile!

ciao!!
Grazia

Chef Vellino ha detto...

Bene bene,vuol dire che quando ci incontreremo (perchè prima o poi spero che ci incontreremo) saprò cosa cucinarti ;)

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

E mezzanotte passata ma questi piatti mi fanno venire un'acquolina !!! Buona serata Laura

Chef Vellino ha detto...

Laura e che non hai sentito il profumino:)

Gunther K.Fuchs ha detto...

sono dei classici che non si dimenticano mai, ricette perfette e realizzate magnificamente complimenti

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails